poi dicono che sono polemica…

Giornali

2 notizie, in questi giorni in cui la politica domina, hanno destato in me sentimenti contrastanti:

(ANSA) – MILANO, 22 GEN – Un atto d’indirizzo della Regione Lombardia fissa a 22 settimane e tre giorni il termine ultimo per effettuare l’aborto terapeutico. La decisione abbassa di 11 giorni il limite di 24 settimane accettato dai medici. ‘Con quest’atto, spiega Formigoni, ‘si da’ un contributo concreto alla legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza che guardi al dramma della donna e che dia una speranza di vita quando questa puo’ svolgersi’. Il provvedimento si estende a tutti i centri lombardi.

(ANSA) – ROMA, 23 GEN – Il Tar del Lazio ha annullato per eccesso di potere le linee guida sulla fecondazione medicalmente assistita, la legge 40. Il Tar ha accolto il ricorso di un gruppo di associazioni, fra cui Madre Provetta, Amica Cicogna e Warm. La parte contestata riguarda il divieto di diagnosi preimpianto agli embrioni contenuto nelle linee guida. Il Tar ha chiesto alla Consulta di pronunciarsi sulla costituzionalita’ della legge 40.

sono due notizie che in un certo qual modo si concatenano e che, in quanto donna, mi coinvolgono in prima persona. ieri leggendo la prima, mi sono chiesta che fine hanno fatto le lotte fatte da tutte le donne negli anni 60. mi sono sentita salire una rabbia dentro che mi è stato difficile controllare. a volte mi sembra di vivere in un luogo dove si cerca di far tornare l’oscurantismo, dove piano piano si cerca di cancellare le conquiste fatte in anni di lotte.dopo che gente senza criterio lancia campagne di moratoria sull’aborto, mettendola allo stesso livello di quella sulla pena di morte, mi chiedo cosa possono ascoltare le mie orecchie di peggio…la libertà è un valore fondamantale dell’individuo. ci facciamo imbambolare da credi e ideologie cristiane che sono giuste per l’individuo singolo, come scelte personali, ma non sono giuste per uno stato che DEVE essere laico. non si può costringere nessuna donna a portare avanti un gravidanza che non si vuole. si è liberi di scegliere, si è liberi dire: “io non lo farò” ma nessuno deve permettersi di dire “tu NON DEVI farlo!”. credo che una donna non arrivi ad una tale scelta con spensieratezza, e credo che nessuna donna entri in sala operatoria canticchiando allegramente. ringraziando dio non mi è mai successo di dover abortire, ma conosco una ragazza che l’ha fatto ormai quasi 10 anni fa…ancora adesso il giorno dell’aborto e dell’eventuale nascita del figlio, si chiude in casa a scontare il suo lutto. quindi rispetto! rispetto! e non mi vengano a dire che accorciare di 11 giorni il tempo per abortire sia un “contributo concreto alla legge 194 ” che “che guardi al dramma della donna ” perchè è il suo esatto opposto!ma che ne sa formigoni del dramma della donna?? rispetto, cavolo, RISPETTO!!

la seconda notizia mi fa ben sperare. la legge 40 è una pessima legge, pessima sotto mille aspetti, anche questa oscurantista e che limita fortemente l’evoluzione scientifica e medica, oltre che a compromettere la salute fisica e mentale di una donna sottoposta a quel genere di interventi. Credo che non si possa assolutamente pensare di imporre ad una donna l’impianto di feti non sani e poi, nel caso sfortunato in cui…ricorrere all’aborto…ma hanno idea di che trauma sia per una donna che desidera fortemente un figlio, sottoporsi a certe procedure e ad un eventuale successivo aborto?? che oltre al trauma fisico c’è un trauma psicologico che una donna difficilmente cancella nel corso della sua esistenza? la pronuncia del tar è un piccolo passo verso la revisione di una legge che ha assolutamente fallito, che non rispetta la donna, e non solo, non rispetta le coppie, i malati e una società civile, che dovrebbe progredire, invece che retrocedere…

RISPETTO!!RIPSETTO!!!

scusate l’attimo di indignazione,sapete che non è mia abitudine fare questo genere di post…ma come si fa a stare zitte???

Annunci

Informazioni su gabry

la bellezza salverà il mondo
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

16 risposte a poi dicono che sono polemica…

  1. deyo ha detto:

    Infatti è proprio quello che non devi fare.
    Stare zitta, intendo…

  2. Baol ha detto:

    Non tacere mai, urla, grida, sbraita…perchè stiamo andando a male 😦

  3. Simobulldog ha detto:

    La tristezza è che più andiamo avanti e più sembra che torniamo indietro e oltretutto urliamo, urliamo, ma sembra che nessuno là sul trono ascolti più!!!

  4. sunshine ha detto:

    sai cos’è la cosa che mi fa imbestialire di più? che sono sempre e solo uomini che mettono il becco in queste cose! Non parlo della legge sulla fecondazione assistita perchè sono ignorante in materia, ma riguardo all’aborto. Cosa cavolo ne sanno gli uomini di cosa passa una donna in queste situazioni?!?!

  5. prescia ha detto:

    anche tu sicula!!!!
    grandissima….io from palermo – agrigento….
    tu?
    baci baci…conterronea…

  6. gabry-risposta ha detto:

    -@ deyo: infatti non ce l’ho proprio fatta..mi è uscito fuori proprio spontaneo!!!certe cose non le reggo proprio e poi divento polemica…mannaggia a me!!!
    -@ baol: purtroppo si, stiamo andando proprio male!
    -@ simobulldog: infatti, si dovrebbe andare avanti e invece…che tristess
    -@ sunshine: infatti, è proprio vero, ci sono cose che gli uomini, purtroppo, non possono capire
    -@ prescia: conterranea, ben venuta!!!

  7. gds75 ha detto:

    forse non è chiaro che, al contrario del resto del mondo, stiamo regredendo, in una spirale “talebana” di convinzioni a dir poco medievali!!!!

  8. Giuliano Ferrara ha detto:

    Andate a casa, e ringraziate che mi occupo io di certe cose…
    E’ tutto grasso che cola…

  9. simona ha detto:

    cara Gabry, sottoscrivo ogni singola cosa che hai scritto.
    Buona domenica

  10. ----->Stefano ha detto:

    Hai ragione, come uomo non posso capire ”in toto” il dramma di una donna, ma posso ben capire i problemi che una famiglia può avere nel crescere un figlio avuto involontariamente, il dramma di non poter dare ogni possibilità che merita il bambino, soprattutto adesso che i giornali titolano ”il 30% delle persone non arriva a fine mese”. Per quanto riguarda la fecondazione assistita penso che sia giusto che l’embrione sia sottoposto a controlli che ne garantiscano la salute per evitare inutili sofferenze future sia ai genitori che al figlio stesso. Purtroppo in Italia siamo indietro come pochi, anzi, diciamo che i pochi che sono indietro sono quelli che ci comandano.

  11. kabalino ha detto:

    Quando ci vuole ci vuole…indignazione più che giustificata, anche se qua c’è da indignarsi 24h/24h
    🙂

  12. Simobulldog ha detto:

    Ragazza tutto ok???
    Buon weekend!

  13. simona ha detto:

    da me ci sarebbe un premio per te!

  14. Bleek ha detto:

    Ehmm…
    Dai un segnale di esistenza in vita o mi vedrò costretto a farti uno squillo…

  15. gabry-risposta ha detto:

    -@ gds: purtroppo è verissimo!! che tristezza
    -@ giuliano ferrare: non posso prendermela con te, sei tanto più carino del vero ferrara;)
    -@ simona: 1. beh grazie, per noi donne certe cose sono tanto sentite
    2. grazie ancora per il premio, non me l’aspettavo!!
    -@ stefano: beh stefano, si è vero non puoi capire il dramma di certe donne, ma puoi capire il dramma che potrebbe vivere un uomo ch evuole un figlio e non può averlo, o che si trova “costretto” ad averloq uando non è pronto…quella legge penalizza anche voi, e per fortuna vedo che voi uomini ve ne rendete conto.
    -@ kabalino: grazie per il sostegno!:)
    -@ simobuldogg: si ora va tutto bene, sono tornata:)
    -@ bleek: alla fine lo squillo lo hai fatto!!:*

  16. giovanna ha detto:

    Ciao. Ti e vi segnalo un blog dove stanno lottando contro l’ottusità della legge 40 che anche dopo la sentenza del tar del lazio è sempre ferma lì a fare danni. vi chiedo di visitarlo, di lasciare un commento e di diffonderne l’esistenza. grazie
    legge40toccala.blogspot.com

e tu come la pensi? Lascia un commento qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...