così imparano a fare attività fisica

correre1.jpg

ogni giorno per andare a lavoro devo attraversare il parco più grande della mia città, per intenderci non sto parlando di un piccolo parco ma di una cosa paragonabile alle cascine fiorentine. attraversarlo è un piacere,ci sono gli alberelli, gli uccellini, i fiorellini, le prostitute, insomma tutta la flora e la fauna tipica di un parco degno di tale nome compresa la peggiore delle speci, un animale che la infestga a qualsiasi ora della giornata…trattasi di homo correndis, e cioè una rara specie di essere umano che decide per motivi a me del tutto incomprensibili di svegliarsi alle 6 del mattino, armarsi di scarpette da running e completino, prendere la macchina e farsi una buona oretta di corsa…passo alle 7.30 del mattino e li vedo tutti seri seri che se la corrono e io mi dico: non ‘sti qui…non lavorano? e per me che pur di dormire 5 minuti in più mi lavo i denti mentre mi vesto e mi trucco in macchina, il pensiero di alzarmi prima per andare a correre mi sembra una cosa da extraterrestri. e invece li vedi lì tutti intenti a correre zompettando nei vialetti del parco. ci sono alcuni punti in cui a gruppetti decidono di attraversare la strada strafregandosene chiaramente di te che sei lì con un occhio all’orologio e l’altro alla strada nel tentativo di non arrivare tardi a lavoro che ancora non sei neanche riuscita a prendere il primo caffè della mattina e non urli parolacce a destra e manca solo perchè ancora il tuo cervello non si è perfettamente azionato. ma la cosa che mi sorpend e di più è che questa cosa non succede solo alle 7.30 di mattina ma anche alle 18.30 quando attraverso il parco tornando da lavoro, stanca morta per una giornata massacrante e con un caldo che mi ha quasi disciolto, e mentre penso che forse dovrei fare la spesa perchè il mio frigo è così vuoto che se lo apro e ci parlo dentro si sente l’eco, quelli corrono e mi chiedo se per caso non sono gli stessi della mattina che hanno passato la giornata lì a zompettare tra gli allegri alberelli…questa cosa ha in me due reazioni:

1) sensi di colpa che la metà basta, mi dico “visto dovrei anche io portarmi il cambio e andare a correre quando esco da lavoro e invece visto lo stile di vita che ho e la mia abominevole pigrizia a breve la forza di gravità avrà la meglio sul mio fisico da signorina quasi 32enne.”

2) che forse è la cosa peggiore, mi chiedo, ma in sta cavolo di città, lavoro solo io? solo io non c’ho il maggiordomo che mi fa la spesa e mi prepara la cena??

quindi sono arrivata alla seguente pacata soluzione: domani il primo che mi attraversa la strada giuro che tiro dritto e lo metto sotto, così imparano a fare attività fisica, che io lo dico sempre che fa male!!eccheccavolo, quanno ce vo’ ce vo’

Annunci

Informazioni su gabry

la bellezza salverà il mondo
Questa voce è stata pubblicata in gabry's life e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a così imparano a fare attività fisica

  1. adiade ha detto:

    e solo una questione di abitudine,…. con la scusa che devo portare fuori Tex , prima di andare al lavoro vado a fare una bella camminata, questa mattina siamo usciti alle 5.45 non c’era nessuno e si stava benissimo….e anche quando sono a casa faccio gli stessi orari….ti scarica un sacco di tensioni…..
    un abbraccio..kisss Ade

  2. mamba ha detto:

    mmmm…la spesa, la casa da sistemare, il lavoro, gli impegni, la stanchezza…sono tutte scuse tesorina…
    le stesse che uso io quando la sera mio marito mi guarda e mi dice “vieni a correre oggi?” ^_^”
    in realtà ci vogliono 30 minuti, ma anche 20 bastano, per fare poco poco di movimento…
    è che a me proprio nn mi piace!!! nn mi va!!! mi sto sforzando ma mi faccio due palle così!!!

  3. sorridente ha detto:

    Do correre la mattina per me non se ne parla proprio… Di sera dopo il lavoro spesso lo faccio o vado in bici (mi capita anche di fare cyclette davanti alla tv), ma non ci penso nemmeno di farlo in zone trafficate, non sia mai che passi la Gabry di turno e mi tiri sotto!!! 😀

  4. adiade ha detto:

    ma tesoro perche’ accontentarti della Sardegna , quando abbiano il Pink bus delle Velvet che ci porta in posti meravigliosi!!!!
    kissss Ade

  5. simobulldog ha detto:

    Io penso la stessa cosa dei milioni di ciclisti che incontro ogni mattina per andare al lavoro… alle 8… ma vado a lavorare solo io??? Ma fanno tutti i mantenuti???? Bah!!!!

  6. gabry ha detto:

    -@ Ade: tesoro io ti ammiro, sei una super donna riesci a fare mille cose…ma io sono pigraaaaaaaaa eheheh e il solo pensiero di svegliarmi alle 5 mi fa stare male 🙂
    -@ Mambina: tesorina…dieta e corsa????non ti invidio per niente 😉
    -@ sorridente: beh la bicicletta è un’altra cosa. in bici ci andrei, il problema è che nella mia città chiunque sia su una bicicletta per gli autisti praticamente non esiste e rischiano di arrotarti in tempi record
    -@ Ade: ok allora col pink bus di velvet vengo ovunque 😀
    -@ simobulldog: ehhhhhhh come ti capisco!!!

  7. federica ha detto:

    ciao gabry, non c’è bisogno di alzarsi la mattina, lo si può fare la sera.
    è vero è un impegno ma dà mille soddisfazioni, anche io come te sono una super-pigrona e sono tutte scuse quelle che dici per non iniziare, lo faccio spesso anche io ma non puoi proprio immaginare cosa sia fare tutta quella fatica e un giorno nel tuo piccolo percorso podistico ritrovarti a correre una 10 km con arrivo nientepopodimenoche nello Stadio di Monaco, io l’ho fatto e ti garantisco che è stata l’emozione più grande di tutta la mia vita.
    baci federica

e tu come la pensi? Lascia un commento qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...