la mia incolumità…

ieri sera sono caduta.

non in senso metafisico, interiore, spirituale ecc.. no no, sono proprio caduta per terra tipo sacco di patate facendo un botto incredibile. l’attrazione gravitazionale ad un certo punto, complice un mobile sul quale sono inciampata mentre correvo a rispondere al citofono, ha deciso che ero troppo distante dal centro della terra e ha pensato bene di farmi avvicinare un pochino di più facendomi fare un mega capitombolo e facendomi sbattere ginocchio e gomito. ora mi rendo conto che nell’ultimo anno sono caduta ben 3 volte.

una, memorabile, a pasqua, mentre fresca come un quarto di pollo, ho deciso di scendere delle scale in legno senza scarpe e con le calze, facendomi di sedere tutta quanta la scala e, arrivata alla fine della scala sotto gli occhi terrorizzati dei miei genitori, dopo essermi resa conto che i piedi si muovevano ancora e quindi non avevo riportato nessun danno permanente, mi sono alzata di scatto dicendo “tutto bene tutto bene” e svenendo subito dopo, e, vi sembrerà assurdo, ma ancora oggi ho in una gamba una macchia scura, reduce del livido più grosso e della parte in cui mi sono fatta più male in quella caduta.

la seconda caduta, è stato più che altro uno scivolone. lo scaldabagno di casa esplode e mi ritrovo con una piscina olimpionica al posto del corridoio, giusto mentre mi veniva a trovare un amico per prendere un caffè insieme, e mentre ero intenta ad asciugare il pavimento, approfitto della piscina olimpionica per fare un doppio carpiato finendo a terra battendo l’osso sacro e di conseguenza non riuscendo a camminare bene per un paio di giorni…

e la terza, come dicevo, ieri sera. suona il citofono e per andare di corsa a rispondere inciampo su un mobile e cado a terra con un sonoro botto.
mentre mi rialzo da terra cercando di capire se mi sono fatta male, mi rendo conto che c’è una cosa che accomuna le mie ultime due cadute, e cioè la persona che mi veniva a trovare, il mio amico. ieri sera infatti questo ragazzo che passava da casa mia per vedere il progetto di ristrutturazione che sto preparando per la sua villa era lo stesso che era presente per prendersi un caffè a casa mia quando mi si è allagata casa….

ora considerando che sto appunto lavorando per la ristrutturazione di casa sua e che quindi dovrò rivederlo spesso, secondo voi devo cominciare a temere per la mia incolumità? ogni volta che lo incontro dovrò andare munita di gomitiere, ginocchiere, casco e guanti? arriverò viva alla fine di questa ristrutturazione?
mmmm la vedo brutta….

 

Annunci

Informazioni su gabry

la bellezza salverà il mondo
Questa voce è stata pubblicata in amicici, che la sfiga sia con me!, che vita!!, cronache di una giovane architetto, gabry's life, Lavoro. Contrassegna il permalink.

20 risposte a la mia incolumità…

  1. Trinity ha detto:

    mmh prova con un cornetto rosso… non si sa mai 😉

  2. marcoangels ha detto:

    Quanto sei alta? Giusto per capire se arrivi a terra in fretta oppure no =P

  3. gabry ha detto:

    -@ trimity: dici che basterà??
    -@ marcoangels: 173cm + 10 di tacchi 😀

  4. Simo ha detto:

    …una benedizione tesoro?… tanto male non fa 😉

  5. Marta ha detto:

    Detta così sembra proprio di sì , però con la prima caduta mi hai fatto ripensare a una mia scena identica “tranquilli , sto benissimo” e due secondi dopo sono svenuta 😆

  6. gabry ha detto:

    -@ marcoangels: nono spero di uscire viva da questa ristrutturazione, che mica posso lasciare orfano il mio blogghino…nununu
    -@ Simo: tesoro, altro che benedizione, ormai mi sa che dovrei fare il bagno nell’acqua benedetta ogni giorno….
    -@ Marta: io poi ripensando a quella caduta mi è venuta in mente una scena di fantozzi, e anche una di pieraccioni…che ridere!!!

  7. Marta ha detto:

    Per fortuna ci si ride! 😀

  8. monachella ha detto:

    ci somigliamo molto te ed io, l’ultima un anno fa, per strada, giro l’angolo e allippo su foglia, mi inginocchio e mi accascio ma fortunatamente nessuno mi vede….poi mi sono fatta un pianto al telefono con il mio ex…..chissà perchè poi!
    L’altra anni fa, corsa all’università per prendere posti, sono caduta inciampando su dei gradini per fortuna nascosti e nella parte posteriore dell’aula, questa volta si, sono stata anche io un sacco di patate! Ho roteato su me stessa con orbita ellittica, sfracellandomi a terra, attutita da uno di quei piumini lunghi che tempo fa erano di gran moda!
    L’indomani ero una “cartedda d’ossa” lasonil da tutte le parti.

  9. gabry ha detto:

    -@ Marta: già, finchè si ride tutto bene 🙂
    -@ selena: io a dire il vero non cado spesso, ma in questo anno le mie 3 cadute sono state fenomenali….

  10. oscar valentini ha detto:

    segno che non ami la sua compagnia.. mi pare chiaro!! ci costruiamo sempre i nostri destini. 🙂

  11. marcoangels ha detto:

    Se ti può consolare, Gabry, ieri mi sono schiacciato un dito chiudendo un cassetto -.-‘ 😛

  12. gabry ha detto:

    -@ oscar valentini: dici? dici che è il mio karma che in qualche modo vuole dirmi che non devo vederlo più…ma sai che non ci avevo proprio pensato??
    -@ marcoangels: tu si che mi dai soddisfazioni 🙂

  13. mikayla ha detto:

    io non cado ma sbatto ovunque con il risultato che ho sempre lividi addosso…ufff.. 😦

  14. Marta ha detto:

    Infatti! 😀

  15. gabry ha detto:

    -@ mikayla: anche io sbatto ovunque e sono sempre piena di lividi… e come dicevo qualche post fa, ci mettono un sacco di tempo per guarire, a volte ho talmente tanti lividi che sembro un puffo
    -@ Marta: 😉

  16. verde acido ha detto:

    mmm…che sia un messaggio divino?? 😆

  17. icoloridellarcobaleno ha detto:

    Io ti consiglio una di quelle tute imbottite di gommapiuma… (e un bel cornetto in tasca 😉 )

e tu come la pensi? Lascia un commento qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...