cos’è la felicità? #1

la felicità è nelle piccole, piccolissime cose.

andare in montagna a fare una passeggiata intorno ad un laghetto, camminando piano piano per vedere le rane prima che saltino via e rendersi conto che, tra gli ultimi sprazzi di inverno, la primavera inizia a farsi largo con dei piccoli fiorellini di prato.

questo è il mio momento di felicità di oggi.

ve lo regalo 🙂

(questa foto l’ho fatta mentre cercavo di non disturbare le rane 🙂 shhhhhhhh)
Advertisements

Informazioni su gabry

la bellezza salverà il mondo
Questa voce è stata pubblicata in dentro di me, Facili entusiasmi per roba da poco, gabry's life, joy, la mia terra. Contrassegna il permalink.

20 risposte a cos’è la felicità? #1

  1. marcoangels ha detto:

    A domanda così complicata hai dato una risposta così semplice e immediata.
    Penso che la felicità sia un istante di sorriso pieno e di cuore palpitante. Tutto il resto del tempo non è felicità, tutto il corollario di sensazioni non è felicità, ..è qualcos’altro, anch’esso magari di positivo.

    • gabry ha detto:

      non so se penso che sia un istante…penso che la felicità sia una situazione. quel momento in cui ti sembra di non avere p iù il mondo intorno e che hai davanti a te le uniche cose importanti in quel momento, e che hai la certezza che non ti serve nient’altro…quella è la felicità…
      dimenticarsi, del tutto incosciamente, di tutto per vivere a pieno un momento. è questa la felicità

  2. arthur ha detto:

    Poche parole ma piene di significato. bella anche la foto.

  3. pomodora ha detto:

    “E crescendo impari che la felicità non e’ quella delle grandi cose.
    Non e’ quella che si insegue a vent’anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi…
    La felicità non e’ quella che affanosamente si insegue credendo che l’amore sia tutto o niente,…
    non e’ quella delle emozioni forti che fanno il “botto” e che esplodono fuori con tuoni spettacolari…,
    la felicità non e’ quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.
    Crescendo impari che la felicità e’ fatta di cose piccole ma preziose….
    …e impari che il profumo del caffe’ al mattino e’ un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di una cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve.
    E impari che la felicità e’ fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi,
    e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia dall’inverno, e che sederti a leggere all’ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.

    E impari che l’amore e’ fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane, e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore,
    e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, sfornellare in cucina, leggere una poesia, scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.

    E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccolo attimi felici.
    E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.

    E impari che tenere in braccio un bimbo e’ una deliziosa felicità.
    E impari che i regali più grandi sono quelli che parlano delle persone che ami…
    E impari che c’e’ felicità anche in quella urgenza di scrivere su un foglio i tuoi pensieri, che c’e’ qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia.

    E impari che nonostante le tue difese,
    nonostante il tuo volere o il tuo destino,
    in ogni gabbiano che vola c’e’ nel cuore un piccolo-grande
    Jonathan Livingston.
    E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.
    ( Anonimo ) “

  4. pasqualina02 ha detto:

    Ieri nella pausa pranzo ero in giro con mio marito, e c’è stato un momento in cui mi sono detta: ecco cos’è la felicità, passeggiare al fianco di una persona importante per noi, in una giornata di sole, con l’animo leggero e la consapevolezza, anche fugace, che nulla potrà andar male…ah, la primavera!
    p.s. ma allora non pensi solo alle scarpe 😉

  5. gabry ha detto:

    -@ marcoangels: condivido in pieno….la serenità è una cosa bellissimi
    -@ arthur: grazie arthur 🙂
    -@ Pomodora: ho letto questo libro un milione di anni fa, andavo ancora al liceo penso. l’ho letto subito dopo aver letto “nessun luogo è lontano” sempre di richard bach (non è anonimo, è tratto dal libro il gabbiano jonathan livingston di richard bach). è un bel libro. te lo consiglio
    -@ pasqualina: no, non penso solo alle scarpe. penso ad un sacco di altre cose, ma condividerle a volte non è semplice. se sapessi quanto mi costa essere allegra in questo periodo, anzi, nell’ultimo anno, capiresti che penso a tante cose, anche troppe. se mi fermo a parlare di scarpe, trucco o superficialità è solo perchè paralre di ME non mi è mai riuscito. è più facile parlare di tante cose, ma non di me, perchè alcune cose ho il pudore a dirle. o forse semplicemente non mi riesce. ho sempre pensato che quando parli dei tuoi problemi con qualcuno all’inizio magari ti capisce, poi si annoia e alla fine evita di parlarti ed è anche normale perchè tutti siamo carichi di talmente tanti crucci che caricarci anche di quelli degli altri è l’ultima cosa che vogliamo. io nascondo tante cose dentro di me, e molte, probabilmente, non le troverete mai in questo blog

  6. pomodora ha detto:

    sul web lo mettono tutti anonimo, l’ignoranza dilaga! la mia!

  7. simobulldog ha detto:

    Com’è vero… ci sono istanti in cui basta una rana saltellante… altri che non basterebbe nemmeno tutto il mondo… Buon weekend gioia!
    PS: ti assicuro che si vede che non sei ‘solo’ una da scarpe… anche se quelle scarpe sono davvero una favola 😉

  8. gemellina ha detto:

    Concordo perfettamente con te, infatti anche io qualche settimana fa ho proprio scritto di quanta felicità stia a volte dietro alle piccole cose… sul discorso scarpe e argomenti seri, cara Gabry, il blog è tuo e puoi parlare di quello che vuoi… puoi essere seria o frivola, noi non ti giudichiamo in ogni caso ma ti leggiamo sempre con affetto. un abbraccio

  9. Farnocchia ha detto:

    Felicità per me ora sarebbe chiudere i libri ed immergermi in questo caldo sole romano (e regalare il mio libro ad uno sconosciuto!!).

    ps: sei uffffficialmente invitate a partecipare anche tu a questo contest …http://thebestofblogresearch.wordpress.com/ !!

  10. gabry ha detto:

    -@ simobulldog: è vero, a volte non basterebbe il mondo intero…però per fortuna è bello, subito dopo, rendersi conto che è la felicità la trovi davvero ovunque…in cose piccole piccole… ps. Grazie 🙂
    -@ gemellina: già, a volte basta poco e la felicità te la trovi lì davanti che ti sorride :). grazie, si è vero, questo spazio è tutto mio e ci posso scrivere quello che mi va, e così continuerò a fare sempre e comunque…grazie di averti tra i miei blogger-amicici
    -@ farnocchia: fallo! stacca per un’ora e viviti roma, che è splendida sotto il sole (invidia invidia 🙂 )

  11. made57 ha detto:

    ed e’ proprio cosi…..!!!!
    buon weekend!!!
    Ade

  12. Baol ha detto:

    Bellissimo momento di felicità, grazie per lo sharing 🙂

e tu come la pensi? Lascia un commento qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...