errore drammatico

ieri i sondaggi davano la fiducia ai partiti politici al di sotto del 12% ed un astensione potenziale al voto che supera il 37% (cosa mai avvenuta in 150 anni di repubblica).

qui è a rischio la Democrazia!
e di fronte a questa situazione cosa fanno i politici? corrono ai riparti? cercano di adoperarsi per riconquistare la fiducia? ma no!!! se ne fregano la metà di niente e continuano a fottere soldi a destra e manca difendendo i loro privilegi.
Bersani Alfano e Casini hanno definito un errore “Drammatico” non dare finanziamenti pubblici ai partiti, peccato che i finanziamenti già erano stati eliminati da un referendum. e mi dispiace dirvi che drammatica è un’intera generazione (la mia) senza speranza per il futuro, che sarà indigente e forse già lo è. drammatico è fare parte della prima generazione, dal dopoguerra in qui, più povera di quella precedente. drammatico è che ci si uccide perchè si è sommersi dai debiti e non si hanno prospettive.
questo è DRAMMATICO.
non i vostri cazzo di finanziamenti. il partito fallisce? bene vuol dire che non siete stati in grado di amministrarlo quindi A CASA! se non avete amministrato un partito come pretendete di amministrare uno stato! TUTTI A CASA

rubano e poi parlano di magistratura ad orologeria, chi denuncia diventa un infame, un ricattatore. chi ruba è un povero perseguitato.
parlano di antipolitica arricciando il naso dallo schifo! non si rendono conto che l’antipolitica non è il male ma il sintomo, e chi ha un tumore al cervello può prendere la novalgina per farsi passare il malditesta ma se non cura il tumore è destinato a morire anche se ha ingerito tonnellate di novalgina.
l’italia muore, la democrazia vacilla, la mia generazione è disperata, diamo il culo per pagare tutto quello che ci chiedono e pretendono che gli vengano dati ancora dei soldi senza pensare minimamente che forse la misura è colma.
caro Mario Monti facciamo una cosa, utilizzate la prossima tranche di finanziamenti destinati ai partiti per pagare tutti i debiti che lo stato italiano ha con gli imprenditori e date un po’ di respiro a loro che non stanno fallendo perchè si sono fottuti tutto il fottibile ma perchè lo stato italiano pretende da loro il pagamento delle imposte senza prima pagare i propri debiti.
in questi giorni in Italia è arrivato l’Emiro del Qatar, gli è stato chiesto di investire in Italia e lui sapete cosa ha risposto “l’unica cosa che mi frena è la corruzione”.
ah toh, ma guarda un po’, non era l’articolo 18 che frenava gli investimenti stranieri??? non era il fatto che una volta assunto qualcuno non potevi licenziarlo solo perchè ti stava sul cazzo? ah no, è la corruzione. allora facciamo un bell’articolo 18 su chi si rivela un corrotto e buttiamolo fuori, ma non dalla politica, ma dall’italia. facciamo cambio, andiamo a Lampedusa, mettiamo su un bel barcone tutta sta bella gente di merda in giacca e cravatta e mandiamola via al largo verso nuovi orizzonti.

ANDATEVENE TUTTI A CASA (E ANCHE PARECCHIO A FANCULO)!

Mi sono rotto, io mi sono rotto,
non ho più voglia di abitare lo Stivaletto
non ha più senso rimanere grazie di tutto
aspetto ancora fine mese poi mi dimetto
Tanto il mio lavoro è inutile, diciamo futile
essenzialmente rimovibile, sostituibile, regolarmente ricattabile
il mio lavoro è bello come un calcio all’inguine dato da un toro
il mio lavoro è roba piccola fatta di plastica
che piano piano mi modifica, mi ruba l’anima
dice “il lavoro rende nobili” non so può darsi,
sicuramente rende liberi di suicidarsi
e io mi sono rotto, io mi sono rotto,
non ho più voglia di abitare lo Stivaletto
non ha più senso rimanere grazie di tutto
aspetto ancora fine mese poi mi dimetto

Precario il mondo precario il mondo
flessibile la terra che sto pestando
atipica la notte che sta arrivando volatile la polvere che si sta alzando
Precario il mondo precario il mondo
non è perenne il ghiaccio che si sta sciogliendo, non è perenne l’aria e si sta esaurendo
e d’indeterminato c’è solo il Quando

Precario il mondo si finchè è normale
ma sembra ancora più precario questo stivale
che sta affondando dentro un cumulo di porcheria
e quelli che l’hanno capito vedi vanno via
e invece tu non l’hai capito, non l’hai capito
e stringi i denti dietro un tavolo dentro a un uffficio
senza nemmeno avere il tempo di guardare fuori
così non vedi che già cambiano tutti i colori
e intorno a te la gente si agita si muove sempre
qualcuno grida è una protesta che nessuno sente
non c’è un futuro da difendere solo il presente
e anche di quello di salvabile c’è poco o niente
amore mio non ci resisto, io non ci resisto
vorrei convincerti a raggiungermi ma non insisto
tu riesci ancora a non vedere solo il lato brutto
io invece ho smesso devo andare, grazie di tutto.

Precario il mondo precario il mondo
flessibile la terra che sto pestando
atipica la notte che sta arrivando volatile la polvere che si sta alzando
Precario il mondo precario il mondo
non è perenne il ghiaccio e si sta sciogliendo, non è perenne l’aria e si sta esaurendo
e d’indeterminato c’è solo il Quando

E allora il tempo si fermerà, improvvisamente e chi si stava amando potrà
amarsi per sempre
E allora il tempo si fermerà, improvvisamente e chi si stava odiando dovrà
odiarsi per sempre

Precario il mondo precario il mondo
flessibile la terra che sto pestando
atipica la notte che sta arrivando volatile la polvere che si sta alzando
Precario il mondo precario il mondo
non è perenne il ghiaccio e si sta sciogliendo, e non è perenne l’aria e si sta esaurendo
e d’indeterminato c’è solo il Quando

Annunci

Informazioni su gabry

la bellezza salverà il mondo
Questa voce è stata pubblicata in caratteraccio, casa mia, cosa succede nel mondo, cronache di vita quotidiana, gabry's life, la mia terra, la tv non la guardo più...o forse si..., Lavoro, le mie verità, mi chiedo, politica, qualcuno mi fermi e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a errore drammatico

  1. Diemme ha detto:

    Gabry, sei grande! Di questo post farei un manifesto e lo affiggerei per tutte le vie d’Italia! 😀

    • gabry ha detto:

      mi sono rotta, oggi mentre mi preparavo per venire in studio e guardavo omnibus su la7 e li sentivo parlare avevo lo sconcerto. non credevo a quello che sentivo. pensavo di guardare zelig…

  2. simobulldog ha detto:

    Purtroppo il brutto è proprio questo… che hanno superato ogni limite, anche il più fantasioso! Altro che Zelig… ma davvero, sono tutti una massa, unica e deforme di stronzi… e ahinoi, se non facciamo una bella rivoluzione, qua cadiamo a picco!!

  3. Spero se ne vadano tutti a fanculizzarsi e spero che gli italiani si sveglino (come pare stia accadendo) e che si riprendano l’Italia. Qui ci vuole la rivoluzione!!

  4. icoloridellarcobaleno ha detto:

    Hai ragione: bisogna mandare tutti a casa e creare una nuova classe politica che prenda uno stipendio normale e non goda dei privilegi inutili dei quali godono coloro che oggi fingono di fare politica pensando solo alle loro tasse. Il sistema deve cambiare radicalmente.

  5. icoloridellarcobaleno ha detto:

    *alle loro tasche, correggo il lapsus!

  6. gabry ha detto:

    -@ simobulldog + Diemme: qui si tratta di fare una vera e propria rivoluzione. dovremmo scendere tutti in piazza con i forconi e mandarli tutti via, a costo staccarli da quelle poltrone di forza. io sono stufa, esausta di ciò che vedo, dello schifo che propongono. non se ne può più!
    -@ icoloridellarcobaleno: una classe politica che sia fatta di gente diversa e al primo errore tutti fuori!

  7. Pingback: Ancora sulle imprese balneari: consegnarle alla Germania o alla mafia? « Diemme

  8. Pingback: 25 aprile: chi ci libererà « Diemme

e tu come la pensi? Lascia un commento qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...