Portami fuori dal tempo

vieni a prendermi e portami al mare.
vieni qui, sotto il mio studio, con la tua moto e un casco per me, sorridimi e dimmi solo “Andiamo!”.
Portami in un posto dove si può passeggiare respirando il mare, e dove i tramonti sono colorati di fuxia e giallo. Uno di quei posti in cui la sera si accendono tutte le luci che si riflettono sull’acqua e sembra di essere davanti ad un film, perchè certe cose belle ti sembra che esistano solo lì.
Portami a cena in uno di quei posti in cui si può cenare all’aperto mentre le lucine riflesse nell’acqua ci fanno da scenografia, prendi del vino bianco, freddo e sorridimi sempre, sorridimi come se il mondo finisse lì sul tavolino all’aperto di quel ristorante.
E mangiamo del pesce freschissimo mentre le nostre parole si intrecciano alle nostre risate, come le dita delle nostre mani. Beviamo un vino fresco che scende giù allegro e rinfresca la gola, allontana i pensieri e mi fa sentire più leggera.
Portami in un posto dove ci sono lenzuola fresche e una finestra sul mare, dove possiamo trasformare la sera in notte, dove possiamo confondere il nostro odore con l’odore del mare, dove poter fingere che nulla esista al di fuori di te e me, dove il tuo respiro è il solo suono che io possa sentire.
vieni a prendermi e portami al mare, portami via da qui, regalami 12 ore fuori da me stessa, fuori da tutti i problemi e la tristezza che mi appesantiscono questi giorni.
vieni a prendermi e portami fuori dal tempo…

Annunci

Informazioni su gabry

la bellezza salverà il mondo
Questa voce è stata pubblicata in gabry's life e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Portami fuori dal tempo

  1. pasqualina02 ha detto:

    Spero che il tuo bel cavaliere risponda all’ appello 😉

  2. arthur ha detto:

    Oh mannaggia… 😉

  3. cipasso ha detto:

    Posso consigliarti un libro? Lui e Lei di Andrea de Carlo.

    • gabry ha detto:

      ho letto molto de carlo fino ai primi anni di università, poi mi ha annoiato a morte e lo trovo un pochetto banale e molto ripetitivo… sono diventata ipercritica verso le storie troppo semplici…ma magari mi sbaglio….o no? 🙂

    • tweety74 ha detto:

      l’ho letto!!! tutto in un fiato un anno fa!!!!! bellissimo!

      • gemellina ha detto:

        Io l’ho letto poco tempo fa… terribile!!! Anche io amavo De Carlo anni fa. Due di due è decisamente uno dei miei libri preferiti ma poi è andato via via peggiorando (e ripetendosi). Lui e lui l’ho trovato noioso e prevedibile e oltre tutto De Carlo è riusciti a rendere antipatici tutti i personaggi!!! Almeno questa è la personale opinione…

        • gabry ha detto:

          sono d’accordo con te. Due di Due è stupendo, poi non ha fatto altro che ripetere lo stesso libro riempiendo però le trame e i personaggi di nevrosi e angosce che non solo mi danno sui nervi ma che mi fanno venire paturnie pazzesche. infatti ho deciso che non leggerò più nulla di de carlo.

        • tweety74 ha detto:

          io invece non lo conoscevo come autore, non ricordo neppure dove ho comprato il libro, ma l’ho letto tutto d’un fiato … all’inizio sembrava monotono, senza sbocco e prolisso, invece alla fine era una buona dose di adrenalina!

  4. tweety74 ha detto:

    passavo di qua … novità o solo sogni???? prima o poi i sogni diventano belle novità!

e tu come la pensi? Lascia un commento qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...