Strani esseri chiamati uomini #3

un caffè insieme a te

Uomo, architetto, 41 anni, dopo quasi due mesi di continue richieste e tormenti, mi estorce un invito per un caffè.
Si presenta con una Lamborghini che parcheggia davanti al locale e alla quale si appoggia per aspettarmi.
Io già a questa visione ho il serio istinto di girare i tacchi e fuggire via lontano for evah verso l’infinito e oltre (Buzz Lightyear insegna!), ma purtroppo mi ha visto e non posso fare finta di niente.
Arrivo, mi saluta e con un gesto plateale chiude la macchina con il telecomando (hai visto, la macchina è proprio mia, non è che sono appoggiato qui per caso, c’ho pure il telecomando!!!).
Per i 40 minuti successivi non fa che lamentarsi perchè non lo chiamo mai, non rispondo SUBITO ai suoi messaggi, che non mi faccio mai viva e bla bla bla, e io dentro di me comincio a maledire il momento in cui ho accettato di prendere quel caffè.
finalmente si è fatta l’ora di andare via.
“Ok è proprio tardi, devo andare”
“quando ci rivediamo?”
“abbiamo un appuntamento di lavoro settimana prossima, no?”
“ma io voglio vederti prima”
“……”
“Vuoi un passaggio in macchina?” aggiunge lui riaprendo platealmente la sua Lamborghini con il telecomando:
“No grazie, vado a piedi!”

Tu che per prendere con un caffè ti presenti con una mega macchinona, e pensi che così fai colpo su di me, mi dispiace doverti dire che hai proprio sbagliato ragazza.
Cià e Buona guida eh, ti chiamo io eh, ciao. ciao.

Advertisements

Informazioni su gabry

la bellezza salverà il mondo
Questa voce è stata pubblicata in caratteraccio, che vita!!, cronache di vita quotidiana, gabry's life, strani esseri chiamati uomini. Contrassegna il permalink.

13 risposte a Strani esseri chiamati uomini #3

  1. aleteia76 ha detto:

    Ma accettare il passaggio e portarsi del caffè che sbadatamente sarebbe finito sulla tappezzeria? giusto per vedere la reazione… 😉

  2. Diemme ha detto:

    C’era una volta in cui “Ti chiamo io ” credevo significasse “Ti chiamo io”.

    Me l’hanno dovuto spiegare che significava “Non farti sentire mai più”:

  3. larosaviola ha detto:

    Poi sai come come si dice ” macchina lussuosa, pene piccolo! ” A prescindere dai principi, è anche una questione pragmatica! 🙂

  4. tommy ha detto:

    Grazie. Grazie davvero. Io e la mia bicicletta ti ringraziamo entrambi tanto tanto. 🙂

  5. charlie68gc ha detto:

    Lo dicevo io che doveva offrirti una birra ….

  6. pensierieperline ha detto:

    l’uomo con la Lamborghini mi manca!!! 😀 😀 giusto per curiosità femminile… colore? 😀

    Tra l’altro quella foto con quella prospettiva è divertentissima!! quasi quasi ce li beviamo come caffè! 😀

e tu come la pensi? Lascia un commento qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...